Riassunto

Il genere Carcharodus Hbner, 1819 in provincia di Siena rappresentato da tre specie: Carcharodus alceae (Esper, [1780]), Carcharodus floccifer (Zeller, 1847) e Carcharodus lavatherae (Esper, [1783]). C. alceae abbastanza diffuso; frequenta soprattutto aree a pascolo naturale, praterie e prati permanenti, da un minimo di 170 m a un massimo di 890 m di quota; il periodo di volo compreso tra la prima quindicina di aprile e la prima quindicina di ottobre. C. flocciferus poco diffuso; frequenta soprattutto aree a pascolo naturale, praterie e prati permanenti, da un minimo di 198 m e un massimo di 850 m di quota; il periodo di volo compreso tra la prima quindicina di maggio e la prima quindicina di ottobre. C. lavatherae raro; frequenta soprattutto aree a pascolo naturale, praterie e prati permanenti, da un minimo di 165 m e un massimo di 750 m di quota; il periodo di volo compreso tra la prima quindicina di maggio e la prima quindicina di agosto. Al momento non sono noti fattori di rischio in atto che minaccino queste specie. Per la tutela delle loro popolazioni si suggerisce di mantenere appezzamenti incolti e aree marginali come scarpate stradali e ferroviarie, cave non pi attive, terreni di ex insediamenti industriali e fasce di rispetto di cimiteri.

[ c.a. leonardo.favilli@unisi.it ]